Avvitatori elettrici, cos’è la velocità di coppia

Pubblicato da admin il

Quando si acquista un avvitatore elettrico, si dovrebbe preferire quello con una batteria in grado di garantire una lunga autonomia e che non richieda ore per ricaricarsi. Sarà sicuramente la scelta più conveniente anche per risparmiare tempo quando si lavora. Inoltre, la batteria dovrebbe essere in grado di mantenere un livello di potenza costante durante interi cicli di lavorazioni ‘no stop’ senza cedimenti. Per tenere sotto controllo le prestazioni dell’arnese, soprattutto se utilizzato in ambiti lavorativi professionali, si consiglia di scegliere una batteria provvista di indicatore in quanto potrà fornire il quadro della situazione ‘in fieri’ avvisando quando si avvicina il momento di ricaricare il dispositivo. Altro elemento che fa di un avvitatore un buon avvitatore è la velocità di coppia. In un avvitatore elettrico, la coppia è la parte che può determinare la potenza in termini di spinta di forza che la macchina può fornire.

Quindi, viene da sé che scegliere la coppia più alta può portare a migliori prestazioni operative dell’arnese, dotandolo di maggiore energia e versatilità nell’affrontare i compiti più svariati sul campo. La velocità dell’avvitatore è espressa in RPM – rotazioni al minuto – anche in questo caso più alta è la velocità di rotazione e più rapidamente girerà l’avvitatore, garantendo una maggiore efficienza e, al tempo stesso, un considerevole risparmio di tempo. E dove la mettiamo la semplicità d’uso? È sottinteso che quando si acquista un arnese da lavoro, nella fattispecie un avvitatore elettrico, che sia a cavo o a batteria, si cerchi un modello che sia il più possibile pratico e facile da usare.

Il miglior cacciavite a batteria dev’essere compatto ed ergonomico, meglio se rivestito in materiale antiscivolo, dovrebbe poter essere utilizzato in spazi angusti come all’aperto, indistintamente. In altri termini, uno strumento versatile da poter essere utilizzato in diversi ambiti e per i lavori più svariati. Per poter disporre di un attrezzo più adattabile anche da riporre nel cassetto o nello zaino si può cercare un modello con i manici pieghevoli, se poi ha anche un design ergonomico e aerodinamico ben venga. Da non sottovalutare la facilità d’uso nell’utilizzo di qualsiasi strumento e l’avvitatore elettrico non fa eccezione.