Trolley: morbido Vs rigido, pro e contro

Pubblicato da admin il

Trolley morbido contro trolley rigido. Più che un duello è un confronto, una sfida alla pari senza vincitori, in quanto l’uno non esclude l’altro ed entrambi hanno pregi e difetti. Vediamo quali e quando scegliere l’uno o l’altro a seconda delle situazioni di viaggio. Il trolley rigido è il più tradizionale, equiparabile alla valigia classica, fatto di materiali duri e disponibile sul mercato in un ventaglio di colori e modelli di tendenza. I vantaggi? E’ presto detto, questi trolley sono impermeabili e indeformabili, durevoli e resistenti, nella maggior parte dei casi dotati di sistemi di sicurezza anti-scippo con tanto di chiavi, combinazioni o lucchetti per renderli ancora più sicuri. Per chi si sposta spesso per viaggi lunghi e pesanti ritrovarsi con un trolley rigido ha i suoi vantaggi perché più robusto e a prova di urto, non si rischia danneggiarlo anche se lo si sottopone a ritmi stressanti e viaggi impegnativi.

Non mancano, però, gli svantaggi in quanto un trolley rigido non cede di una virgola, è quello e basta, quindi sarà immutabile per tutto il viaggio, non si potrà caricare più del dovuto e non sarà facile posizionarlo negli scomparti su misura per bagagli di taglia medio-piccola. Altro piccolo ‘neo’ il fatto che questi modelli non dispongono di comparti o tasche esterne, dove poter riporre oggetti o dispositivi personali. Dove non arriva il rigido, ci pensa il morbido, per questo più che avversari si può dire che siano complementari. I trolley morbidi, disponibili al pari dei rigidi in una vasta gamma di modelli visionabili su www.trolleymigliore.it, è fatto di materiali flessibili, in genere tessuti di varia natura in tonalità e fantasie originali, adatti a viaggiatori di tutte le età anche in base ai motivi raffigurati.

Vantaggi ne hanno più di uno, intanto sono più leggeri e facilmente sollevabili, tipo borsoni, inoltre si deformano all’occorrenza per adattarsi agli spazi e agli scomparti dei mezzi pubblici. Altro pregio non da poco hanno tasche e tasconi laterali o cuciti in superficie dove poter infilare anche il superfluo e tutti quegli oggetti che solitamente si vogliono a portata di mano. Anche questi, però, hanno i loro ‘contro’. Intanto sono meno resistenti e, di conseguenza, meno durevoli, poi se non sono impermeabili tendono a bagnarsi e a deteriorarsi, inoltre possono essere calpestati, stropicciati e pure strappati se sottoposti a colpi, urti e calci nei viaggi più stressanti.